martedì 21 dicembre 2010

Prova Invalsi - identificare forme geometriche

L’Invalsi organizza le sue prove in ambiti, compiti, contenuti e processi. Io propongo progressivamente delle proposte di attività sulla base delle prove già effettuate e delle relative griglie di osservazione. Ecco la tabella che indica il quadro di riferimento utilizzato dall’Invalsi per questa prova.

Ecco la prova proposta dall’Invalsi.


Chiarendo che sono figure piane quelle parti di piano delimitate da linee chiuse, tra le figure piane occorre distinguere i poligoni (delimitati da linee spezzate chiuse) dai non poligoni. Il rettangolo è un poligono, il cerchio no. Per ora con gli alunni occupiamoci soltanto di poligoni.

Il primo passo consiste in attività di osservazione e manipolazione di figure poligonali. Potremmo far lavorare i bambini a gruppi, usando una serie di poligoni costruiti con il cartoncino. Individuiamo quali sono i lati e quali i vertici. Lasciamo che i bambini manipolino liberamente i cartoncini, classificandoli a loro discrezione.

Il secondo passo deve far acquisire e utilizzare la terminologia relativa alle figure. Proponiamo quindi noi alcuni criteri di classificazione in base al numero dei lati e dei vertici e quindi individuiamo la denominazione delle figure: per ora solo triangoli, rettangoli, quadrati. Gli alunni dovrebbero comunque già conoscere questi termini, anche in seguito all'uso dei blocchi logici. Molto importante è far osservare che ogni figura mantiene le proprie caratteristiche anche dopo spostamenti sul piano (traslazioni, rotazioni, ecc.). Questa figura è sempre un quadrato, anche se è cambiata la posizione in cui lo vediamo.


Il terzo passo deve guidare i bambini a disegnare e riprodurre alcune figure piane. Utile potrebbe essere l'uso del geopiano per costruire figure tendendo un elastico tra i chiodini come utile può essere anche far ottenere figure piegando fogli di carta. Chiediamo poi di disegnare su foglio quadrettato un quadrato o un rettangolo: facciamo vedere come si deve usare la riga e la matita per riprodurre figure, anche composte da più forme (ad esempio un quadrato ed un triangolo per costruire una casetta).

Propongo quattro schede con esercizi. Per visualizzarli e stamparli fai clic qui o sull'immagine di anteprima.


Nessun commento:

Posta un commento