venerdì 12 novembre 2010

Risorse: problemi con la sottrazione - classe 2

Propongo una serie di risorse, provenienti dal Web e che ho personalmente verificato, sull'attività di risoluzione dei problemi sulla sottrazione.

  • Per gli insegnanti
Alcune chiarificazioni concettuali e qualche proposta di lavoro sul sito della Erickson facendo clic su questo collegamento.
Ad opera di Umberto Tenuta nel sito Edscuola un’illustrazione dei significati della sottrazione: fai clic qui
Dal dipartimento di matematica dell’Università di Genova spiegazioni ed esemplificazioni sul fatto che le quattro operazioni possono essere impiegate per modellizzare situazioni di vario genere e possono essere calcolate mentalmente usando diverse strategie. Fai clic su questo link.

  • Per i bambini

Schede e lavori da proporre
Le sottrazioni come resto e come differenza spiegate dai bambini stessi nel sito Splashragazzi all’indirizzo
http://splashscuola1.altervista.org/esperienze/3-problemi-resto-differenza00.shtml.

Su Wikibooks troviamo molti problemi per ogni classe della scuola primaria . Quelli per la classe seconda sono problemi inventati dagli alunni delle seconde della scuola Pascoli di Pontedera e messi a disposizione per altri bambini o anche per gli insegnanti che li vogliano usare. Fai clic qui.
Dal sito Lannaronca una scheda su problemi in cui scegliere tra addizione e sottrazione. Fai clic qui.
Sempre da Lannaronca una scheda sui problemi con la differenza: fai clic qui.
Dal sito Quaderno a quadretti della maestra Tiziana alcune schede sono disponibili a questi indirizzi:
On line
Problemi con la sottrazione dal sito Scuola Elettrica con verifica della prova e visualizzazione del punteggio ottenuto agli indirizzi: http://www.scuolaelettrica.it/quiz/primaria/classe1/matematica2/matematica5f.htm
http://www.scuolaelettrica.it/quiz/primaria/classe1/matematica2/matematica15f.htm
Dal sito vbscuola si può effettuare il download di “Mille problemi”.
Mille problemi è uno strumento didattico finalizzato ad avviare gli alunni di scuola primaria (classe seconda) alla soluzione dei problemi aritmetici. La difficoltà principale che gli alunni incontrano abitualmente nella soluzione dei 'problemi' consiste nella comprensione del testo, nella rappresentazione mentale della situazione, nella rappresentazione dei dati numerici. Partendo da questo assunto, con esercizi appropriati, il programma pone gli alunni in condizione di formarsi una immagine chiara della situazione 'problematica' che hanno davanti, aiutandoli a capire quali sono i dati a loro disposizione, che cosa si chiede loro di fare e quale sia l'operazione aritmetica adatta a raggiungere lo scopo. Il programma si divide in quattro parti; ogni parte ha obiettivi didattici specifici.
I PARTE - LETTURA DEI DATI E DELLE DOMANDE.
II PARTE - SCELTA DELL'AZIONE ADATTA A RISOLVERE UN PROBLEMA.
III PARTE - SCELTA DELL'OPERAZIONE ADATTA.
IV PARTE - OPERAZIONI E CALCOLI.
Solo nell'ultima parte vengono presentati al bambino problemi di tipo scolastico tradizionale da risolvere con le operazioni e i calcoli adatti. Le tre parti precedenti sono dedicate invece alla comprensione del testo, alla ricerca dei dati, alla individuazione della domanda, alla analisi delle operazione materiali ed alla riflessione sulle operazioni aritmetiche necessarie per risolvere il problema. In queste prime tre parti viene dunque lasciato in sottordine il lavoro di calcolo, anche per consentire al bambino di concentrarsi sulle fasi preliminari di soluzione dei problemi. Sono inseriti nelle quattro parti del programma gruppi di 'problemi' sulla scala dei numeri. Questi 'problemi' sono piuttosto esercizi di calcolo sulla scala dei numeri, scritti in forma di 'problemi' (cioè con un testo, dei dati e una domanda) per presentare al bambino un percorso graduale verso la lettura di problemi veri e propri.
Caratteristiche generali del programma:
L'alunno non deve mai scrivere dati, numeri od operazioni: può risolvere ogni problema semplicemente cliccando il risultato o l'operazione adatta. In questo modo sono eliminati gli errori e i rallentamenti causati dall'uso della tastiera, e il bambino può concentrare la sua attenzione esclusivamente sul problema.
Il programma è accompagnato da alcuni accorgimenti 'ludici' che vogliono essere un rinforzo all'interesse ed alla attenzione. Ogni gruppo di esercizi è formato da 4 esercizi; risolvendo ogni esercizio in modo esatto si completa l'immagine di un quadrifoglio. Ad ogni risposta esatta, si accendono per alcuni secondi le 'luci' della tastiera, se esistenti.
Il programma crea una scheda personale per ogni alunno, per ogni esercizio, per cui l'alunno può svolgere gli esercizi anche in tempi diversi, sino al loro completamento.
Al termine di ogni esercizio il programma assegna e registra un giudizio in base agli errori commessi.
In generale, gli esercizi di Mille problemi non si prestano ad essere utilizzati come prove di verifica degli apprendimenti, ma costituiscono piuttosto una serie di attività da portare avanti di pari passo con le lezioni dell'insegnante.
Il programma è corredato di un fascicolo di 150 pagine, in formato .doc per MS Word, che consente all'insegnante una rapida consultazione del testo di tutti gli esercizi ed eventuali modifiche o integrazioni per la stampa di schede. Questo fascicolo viene installato nella stessa cartella del programma principale.

Nessun commento:

Posta un commento