mercoledì 27 ottobre 2010

Prove INVALSI seconda - Le coordinate 2

Come ho già illustrato nel post precedente “Prove Invalsi – reticolo e coordinate 1” il quadro di riferimento è il seguente:


Riassumendo quanto illustrato nel post di cui sopra, possiamo considerare il reticolo come composto da righe e colonne che formano quindi delle caselle oppure lo possiamo considerare come formato da linee, le cui intersezioni formano nodi.
In questo post mi occupo dell’individuazione di caselle, nel prossimo vedremo i nodi.

Ricordo che un sistema di coordinate cartesiano, quale è il reticolo, è costituito da:

  • l'asse delle ascisse che costituisce la retta orizzontale
  • l'asse delle ordinate che costituisce la retta verticale
  • l'origine, cioè il punto nel quale le due rette si incontrano.

Un’attività possibile per favorire la capacità di codificare e decodificare le caselle potrebbe consistere nella preparazione di una scacchiera quadrettata da tracciare sul pavimento della palestra. Fatto ciò, si potrebbe chiedere agli alunni di sistemarsi nelle caselle da noi indicate oppure potremmo posizionare noi alcuni alunni nella scacchiera e chiedere agli altri dove si trova l’alunno X, l’alunno Y e così via. L’attività potrebbe proseguire dicendo agli alunni di spostarsi sulla scacchiera ma solo in modo orizzontale e verticale. Naturalmente a questo punto le coordinate saranno cambiate e si potranno così individuare le nuove posizioni.
Utilissimo è anche il classico gioco della battaglia navale.

Per quanto riguarda le prove grafiche vediamo la situazione in cui sull’asse delle ascisse ci sono numeri e sull’asse delle ordinate lettere o viceversa: in questo caso ogni casella potrà essere individuata sicuramente indipendentemente dall’ordine seguito. Proponiamo attività in cui il bambino deve localizzare elementi già inseriti nel reticolo ed altri esercizi in cui l’alunno deve inserire elementi nel reticolo, date le coordinate.

Vediamo poi il caso in cui ci sono solo numeri o solo lettere sia sull’asse delle ascisse che su quello delle ordinate: in questi casi è necessario indicare l’ordine da seguire. Anche qui proponiamo attività in cui il bambino deve localizzare elementi già inseriti nel reticolo ed altri esercizi in cui l’alunno deve inserire elementi nel reticolo, date le coordinate.

Fai clic sull'immagine per visualizzare la scheda; fai clic qui per stamparla, salvarla o modificarla

Nessun commento:

Posta un commento